Back To Top

Lo Show.

Dimenticate il classico mago con cilindro, bacchetta e frac, perché Luca Bono è sì uno straordinario illusionista, ma soprattutto un ragazzo normale in grado di fare cose eccezionali.

All’apertura del sipario le arti magiche trasformeranno la sua normalità in una grande dimostrazione di talento con stile personale ed accattivante.

In 80 minuti Luca racconta la sua storia di ex corridore di go kart che a seguito di un incidente, e incuriosito dal fratello maggiore, si avvicina al mondo magico scoprendo un universo artistico e culturale impensato.

Al suo fianco Sabrina Iannece, artista ed assistente che da cinque anni lavora al fianco di Luca Bono e che in questo spettacolo è co-protagonista.

La regia è di Arturo Brachetti che di Luca è direttore artistico.

Uno spettacolo unico che emoziona gli adulti e allo stesso tempo coinvolge e diverte i più giovani, che si lasceranno trasportare in un mondo di illusione, poesia e divertimento in cui sarà davvero difficile distinguere i confini tra realtà e apparenza.

Le anteprime natalizie dello spettacolo hanno registrato a Torino 23 sold out consecutivi e oltre 6500 presenze con notevoli consensi di pubblico e critica.

Chi è Luca Bono.

Luca Bono è considerato dai media tra i talenti magici più interessanti della sua generazione. Il suo primo importante riconoscimento lo conquista infatti a soli 17 anni con la vittoria al Campionato Italiano di Magia, e due anni dopo si aggiudica il Mandrake d’Or, riconosciuto come l’Oscar dell’illusionismo assegnato ogni anno ai più promettenti talenti internazionali.

Da allora i successi si susseguono: fa televisione e gira il mondo con Arturo
Brachetti, anche suo direttore artistico e registanello spettacolo L’illusionista, prendendo parte al tour di Brachetti and Friends e agli spettacoli Comedy Majik Cho e Brachetti che sorpresa! portati in scena in Canada e in Europa.
Luca è stato protagonista di The illusionist – La grande magia, primo talent dedicato all’illusione in cui Bono è stato l’unico italiano ad arrivare in finale.

È stato insegnante di Marco Columbro e Catherine Spaak nella prima edizione di Si può fare.
Dal 1 dicembre 2017 è in onda su BOING con VUUAALÀ! CHE MAGIA!, programma dedicato a candid camera magiche e alle risate, tutti i venerdì alle ore 20.

Luca Bono

DATE E BIGLIETTI

Milano, Teatro Manzoni

Via Manzoni 42, Milano
Milano, Teatro Manzoni
Via Manzoni 42, Milano

martedì

3

Aprile

ore 20:45

Roma, Teatro Ambra Jovinelli
Via Guglielmo Pepe 45, Roma

lunedì

16

Aprile

ore 21:00

Trento, Auditorium Santa Chiara
Via Santa Croce 67, Trento

sabato

21

Aprile

ore 21:00

Trento, Auditorium Santa Chiara
Via Santa Croce 67, Trento

domenica

22

Aprile

ore 16:30

Bologna, Teatro delle Celebrazioni
Via Saragozza 234, Bologna

domenica

6

Maggio

ore 17:00

Martedì 3 Aprile, ore 20:45 

Roma, Teatro Ambra Jovinelli

Via Guglielmo Pepe 45, Roma

Lunedì 16 Aprile, ore 21:00 

Trento, Auditorium Santa Chiara

Via Santa Croce 67, Trento

Sabato 21 Aprile, ore 21:00 

Domenica 22 Aprile, ore 16:30 

Bologna, Teatro delle Celebrazioni

Via Saragozza 234, Bologna

Domenica 6 Maggio, ore 17:00 

“Questa pièce è prosa di prestigio con un refolo di poesia”

 

Maura Sesia, sipario.it

“Due ore che scorrono veloci ed elettrizzanti tra carte, conigli di tessuto, orologi e colombe”

 

Valerio Rupo, teatrionline.it

“Applausi, applausi e ancora applausi. Neanche per un minuto scema l’attenzione del pubblico”

 

Andrea Abbatista, Diario del Web

“Luca Bono, la magia del prodigio che sa restare se stesso”

 

Francesca Rosso, La Stampa

“Il talento magico più interessante della sua generazione”

 

Elena Andreasi, Il Corriere della Sera

“Luca Bono sta strabiliando tutti”

 

Gerardo Mirarchi, CronacaQui

Contatti.

Segui Luca

Iscriviti alla newsletter

Management: Carlo Bono

c.bono@muvixeuropa.it
+39.335.1223120

Ufficio stampa: Dario Duranti

mail@darioduranti.com
+39.333.4431735
a

"Due ore che scorrono veloci ed elettrizzanti tra carte, conigli di tessuto, orologi e colombe"

Valerio Rupo

teatrionline.it

"Questa pièce è prosa di prestigio con un refolo di poesia."

Maura Sesia

sipario.it